SPAZI VERDI

ED ECOLOGIA.

 

 

  • Tutela delle aree verdi: Le tante aree verdi del nostro territorio rappresentano una ricchezza enorme, dalle grandi ville, come villa Ada, alle più piccole. Esse sono di primaria importanza soprattutto per i bambini, che hanno diritto di vivere la vita all’aria aperta anche in città. Per questo devono essere sempre pulite e sicure, ma anche prevedere aree giochi e prati curati.
  • Orti urbani: L’orto urbano è un esperimento già proposto in alcune realtà cittadine anche con risultati eccellenti. Consiste nella possibilità per i cittadini di coltivare alcune piccole aree verdi messe a disposizione del municipio, creando la possibilità di produrre anche in città verdure sane, controllate a kilometro zero. 
  • Raccolta differenziata: Vedi il punto “decoro urbano”.
  • Realizzazione area cani Via Scarpa: A via Scarpa si trova una striscia di prato adiacente al parco della facoltà di ingegneria dell’università La Sapienza che è inutilizzata da tutti, se non dai proprietari di cani della zona, che se ne avvalgono per far scorrazzare i loro amici a quattro zampe. Il municipio dovrebbe accertare l’area di competenza della zona, e poi muoversi affinché quell’area inutilizzata diventi a tutti gli effetti un’are destinata ai cani. Insomma si tratta di tradurre in carta ufficiale quello che già avviene praticamente, vincolando i cittadini interessati ad un codice di condotta che preveda sicurezza, pulizia e decoro. E permettendo l’inserimento eventualmente di panchine ed altre comodità del genere.
  • Progetto: Prenditi cura del tuo quartiere: L’educazione civica è un insegnamento che viene trascurato sempre di più nell’istruzione italiana. Sarebbe invece costruttivo coinvolgere le realtà scolastiche del municipio in attività di cura del quartiere, come per esempio i suoi parchi e le sue aree verdi. Così che, con lavoretti semplici, i bambini e i ragazzi costruiscano un legame con il loro quartiere, e capiscano l’importanza di tenerlo pulito e di contribuire per il suo benessere e per il suo splendore.
  • Aree per bambini: Come detto per le aree verdi i bambini di ogni quartiere hanno diritto ad avere i propri spazio per giocare all’area aperta. Il municipio deve impegnarsi a curare le aree gioco, anche all’infuori delle ville e dei parchi, perché siano sempre di più, sempre pulite e sempre sicure e appetibili. 
  • Tavoli all’aria aperta: Molto spesso nei parchi e nelle ville è possibile vedere chi studia, chi legge un libro o chi lavora. In questo senso sarebbe molto interessante creare delle zone apposite, con tavoli fissi da esterno, nell’ottica di una rivalutazione dello spazio verde, anche come luogo di incontro o di lavoro.