VIABILITA’ E SICUREZZA STRADALE

  • PUP: No categorico a nuovi Piani Urbanistici dei Parcheggi. Non c’è altro da aggiungere.

Segnalazione online: Come per il decoro urbano, crediamo fortemente nella necessità di un sito web dove il cittadino possa segnalare l’ubicazione della problematica rilevata, dalla buca nell’asfalto, alla segnaletica orizzontale assente o danneggiata.

 

  • Piste ciclabili: Il nodo delle piste ciclabili a Roma non è certamente facile da sciogliere. L’urbanistica irregolare della città non si presta alla facile realizzazione di grandi percorsi. Tuttavia l’incremento della possibilità di usare la bicicletta è di primaria importanza, per l’ambiente, per la salute e per il risparmio.
    A tal proposito è necessario reperire i fondi e realizzare un grande progetto intelligente, per il quale è di primaria importanza ascoltare direttamente gli abitanti del municipio; Un grande percorso che nella sua realizzazione tenga conto della viabilità, in modo da non esasperare eccessivamente il traffico, ma che copra tratti di forte mobilità, così che la bici sia per il cittadino una reale alternativa ai mezzi a motore. Che integri realtà culturali e monumenti, così da poter essere oltre che una comodità, un viaggio per le bellezze di Roma, e che preveda rastrelliere in aree strategiche di parcheggio.
    Come detto prima, in due parole, un progetto intelligente, da realizzare, se possibile, in coordinamento con altri municipi, creando così collegamenti con le altre zone della città.
  • Sicurezza vicino alle scuole: Le vie e le piazze nei pressi degli edifici scolastici devono essere il primo pensiero di un’amministrazione nel tema della sicurezza. La segnaletica deve essere adeguata, specie per gli attraversamenti pedonali maggiormente utilizzati da ragazzi, bambini e mamme con le carrozzine.
  • Zone 30: Le statistiche dicono chiaramente che nelle zone urbane in cui il limite di velocità è abbassato a 50 km/h gli incidenti e i feriti diminuiscono drasticamente. Le “Zone 30” sono quindi lo strumento ideale con cui intendiamo abbattere i rischi di incroci e tratti di strada particolarmente pericolosi.
  • Pedoni: Sicurezza per tutti: Molto spesso per i pedoni difficoltà, come anziani o persone in sedia a rotelle l’utilizzo dei marciapiedi rappresenta un vero e proprio pericolo. In tal senso, il progetto di un municipio che vuole essere per tutti deve dotarsi di mezzi adeguati, come scivoli nei marciapiedi troppo alti e paletti di metallo agli incroci più pericolosi.
  • Sensibilizzazione: Anche per la sicurezza e viabilità delle strade l’azione amministrativa delle istituzioni deve essere accompagnata da campagne di sensibilizzazione per la sicurezza stradale e per il rispetto. Così che negli anni si possa vedere la diminuzione di fenomeni come il parcheggio in doppia fila, sulle strisce pedonali, davanti ai cassonetti e sulle fermate degli autobus. O come l’utilizzo di corsie preferenziali e il superamento dei limiti di velocità. Nel frattempo il municipio, in virtù della tutela della sicurezza di tutti, deve impegnarsi nel sanzionare e contrastare tali fenomeni.

 

  • Car Sharing e auto elettriche: Lo sfruttamento delle energie rinnovabili e la diminuzione del numero delle auto inquinanti in circolazione è un obiettivo da perseguire strenuamente.
    E’ quindi necessario fornire valide alternative all’acquisto di un’auto, come le aree per il car sharing comunale, o almeno alternative all’acquisto di un’auto inquinante, come le colonnine di ricarica per le auto elettriche.